giovedì 18 febbraio 2016

La "Fiaccola della PACE" arriva a Piedimonte Matese. L'adesione ufficiale dell'I.C. Piedimonte M.2- Castello diretto dalla Riccitelli.

La "Fiaccola della PACE" arriva a Piedimonte Matese. L'adesione ufficiale dell'I.C. "Piedimonte M.2- Castello" diretto dalla Riccitelli.

 Piedimonte Matese(CE)- Continua ad avere consensi lo storico passaggio della Fiaccola della Pace dedicato alla memoria dei 100 anni della grande guerra, che ha l'obiettivo di inaugurare l'Era della
grande Pace. Come si annunciava nel titolo è giunta l'adesione ufficiale dell'Istituto Comprensivo "Piedimonte Matese 2- Castello" diretto dalla prof.ssa Clotilde Marcellina Riccitelli, Dirigente da sempre particolarmente sensibile e attenta ai temi della Pace. In giornata odierna, presso l'aula di presidenza del detto Istituto Comprensivo si è svolta la prima riunione organizzativa durante la quale è stato individuato anche il periodo in cui si dovrà tenere l'importante mobilitazione partita lo scorso anno, che sta attraversando i tanti comuni della provincia e non, chiamando così a raccolta Scuole ed Enti locali, ai quali si chiede di aderire all'appello per il riconoscimento del diritto alla Pace. Le Scuole infatti, rappresentano i principali organi deputati alla formazione dei discenti al futuro. Gli Enti locali a loro volta hanno il dovere di sostenere e di favorire nella propria comunità, tutte quelle iniziative finalizzate alla cultura di educazione alla Pace, e soprattutto in quanto Enti che rappresentano il governo del territorio, hanno il dovere di dare il buon esempio di Pace. Non è un' utopia, e neanche un sogno, ma può divenire realtà, se veramente ci impegniamo "insieme" a realizzare questo grande traguardo. Sugli scudi quindi l'Istituto Comprensivo Piedimonte Matese 2 - Castello, che sarà la Scuola capofila del capoluogo Matesino, la quale si renderà protagonista di uno dei più importanti eventi storici di Pace che si siano mai svolti in Terra di lavoro. Il Matese torna dunque a rivendicare l'appellativo di essere "Terra di Pace", l'importante progetto finalizzato anche al rilancio e alla riscoperta delle bellezze naturali e paesaggistiche di cui il Parco Regionale è pieno. Organo promotore dell'evento e del progetto "Matese Terra di Pace" il "Movimento Internazionale per la Pace e la Salvaguardia del Creato III Millennio". Durante la riunione organizzativa di massima, alla quale hanno partecipato la Dirigente scolastica Clotilde Riccitelli, la Vicaria della scuola Anatolia Ferraiuolo e la Presidente dell'Ente promotore dell'evento Agnese Ginocchio, ci si è soffermati in particolare sulle criticità che investono i nostri tempi, l'ondata di violenza e di terrore, il dramma dei profughi e dei bambini che perdono la vita durante i naufragi, la precarietà, l'insicurezza che alimenta lo stato di tensione sociale, la difesa della nostra Madre Terra. Ci si è resi conto dell'urgenza di avviare nella scuola percorsi alternativi che aiutino gli alunni a riflettere che tutto non ci viene dato per scontato, e a prendere quindi coscienza sulla situazione che ci circonda. I problemi si possono risolvere se si è in grado di riconoscerli e di affrontarli. Per questo la scuola ha un ruolo chiave nella formazione del discente. L'educazione alla Pace forma alla cittadinanza attiva e consapevole, alla coscienza critica, aiuta a riflettere e a trovare strategie per la risoluzione nonviolenta dei conflitti e delle conflittualità individuali, territoriali e globali. Dunque grande interesse alle tematiche affrontate sia da parte della Dirigente scolastica che della Vicaria. Adesso bisogna partire per la parte organizzativa e soprattutto quella di preparare i ragazzi per il gran giorno della mobilitazione che prevede come previsto nel programma ufficiale della celebrazione dell'evento, l'organizzazione della Marcia per la Pace per le strade cittadine. In questo periodo i docenti insieme agli alunni rifletteranno sui temi della Pace partendo dallo slogan: "Dalla grande guerra alla grande Pace". Pace che ci chiama tutti in causa, Pace che non è una semplice parola ma un vocabolario di azioni da mettere in atto quotidianamente. Dopo 100 anni di guerre, di orrendi crimini e di massacri contro l'umanità, è venuta l'ora di dichiarare che la Pace è diritto universale e sacrosanto di ogni uomo, è venuta l'ora di inaugurare l' Era della grande Pace. Tutto dipende da ciascuno di noi. La Dirigente scolastica Dott.ssa Clotilde Riccitelli in sinergia con la scuola ha già annunciato la propria volontà di aderire all'Appello di Pace. Sarà quindi stipulato il "Patto di Pace" tra il Movimento per la Pace e l'Istituto Comprensivo Piedimonte 2 - Castello, con il quale la detta Istituzione scolastica riceverà l'importante nomina di "Scuola di Pace"del III Millennio. La Dirigente scolastica Riccitelli, avendo altri plessi staccati del detto Istituto Comprensivo siti nei Comuni di Castello del Matese e di San Gregorio Matese, ha manifestato la volontà di organizzare il passaggio della "Fiaccola della Pace" in due tappe: la prima che toccherà il plesso del Comune di Castello del Matese, al quale si unirà anche quello vicino di San Gregorio Matese, e la seconda che sarà quella conclusiva in Piedimonte Matese, dove avverrà appunto la cerimonia di stipula del "Patto di Pace", e la piantumazione seguita dalla benedizione da parte del parroco, dell' "Albero della Pace", ossia il "monumento" vivo che deve crescere ed essere coltivato con le "azioni di Pace" quotidiane, e che sarà dedicato a tutti i caduti e alle vittime delle guerre, stragi, attentati, mondo, a 100 anni dalla grande guerra. Un altro albero omonimo verrà piantumato anche durante la prima tappa del passaggio della Fiaccola della Pace a Castello del Matese. L'albero rappresenta anche l'impegno da parte di tutti, nel salvaguardare l'ambiente ed il Creato dono del Creatore, e proteggerlo quindi dalle aggressioni e dalle violenze inflitte dalla mano dell'uomo oppressore. L'evento si terrà nell' ambito delle celebrazioni dell'anniversario della Festa di Liberazione. Saranno chiamate a partecipare i rappresentanti di tutte le scuole del Comune matesino, le Istituzioni, le Associazioni e gli Enti Locali. Un sentito ringraziamento alla Dirigente scolastica prof.ssa Clotilde Riccitelli e alla Vicaria Anatolia Ferraiuolo, per la disponibilità mostrata. A presto seguiranno altre info circa la data ed il programma dettagliato della manifestazione. (Comunicato stampa) Foto: Un momento durante l'incontro svoltosi presso l'aula di Presidenza ( Da dx laVicaria Anatolia Ferraiuolo, la Dirigente scolastica Clotilde Riccitelli e la Presidente del Movimento per la Pace Agnese Ginocchio)

Nessun commento: